TYR su Netflix

Da qualche mese le tre stagioni in lingua originale di "The Young Riders" sono disponibili in streaming su Netflix (la prima serie è disponibile anche in DVD).
Per chi non lo sapesse, Netflix è il servizio di video noleggio più usato negli USA: grazie a una piccola quota mensile si possono noleggiare film e telefilm via posta e ora anche in streaming.

Peccato che, almeno per ora, non potremo goderci i nostri TYR online, perché
Netflix non è ancora sbarcato qui da noi. Ma mai dire mai... può darsi che presto si aprano anche le porte del mercato italiano!

"Teaspoon presents..." - Il gelato

E per la serie "Teaspoon presents" ecco una piccola clip tratta dalla seconda stagione in cui Mr Hunter fa conoscere ai Riders le meraviglie del gelato.



E così Teaspoon ci dà lo spunto per una brevissima storia del gelato.
Non si sa esattamente quando sia nato, anche perché nell’antichità si conoscevano diversi metodi di preparazione del gelato. Alcune fonti dicono che nel 500 a.C. i Cinesi sapessero già come conservare il ghiaccio anche nei mesi più caldi; altre parlano di una diffusione del gelato in Europa grazie agli Arabi. In ogni caso si racconta il gelato vero e proprio nacque a Firenze nel '500, per poi diffondersi in Europa a partire dalla Francia. I primi gelati erano a base di succo di frutta ma in seguito si iniziò a utilizzare uova e latte.

Ma come è arrivato il gelato nel “Nuovo Mondo”? Anche in questo caso entriamo nella storia noi italiani, perché la prima gelateria negli Stati Uniti è stata aperta nel 1770 da Giovanni Bosio. In America il gelato introdotto da Bosio subì poi una trasformazione per diventare il famoso ice cream, realizzato senza uova e con la panna. L’idea venne a un certo Jacob Fuller di Baltimora, il quale diede così il via alla diffusione del gelato industriale.

Per ottenere il freddo artificiale, fino al ‘600, si aggiungeva nitrato di potassio al ghiaccio tritato, così da giungere a temperature sotto zero. Una volta sistemato questo composto in botti di legno, si ponevano al loro interno dei recipienti di terracotta, vicino le cui pareti si solidificava per l’appunto il gelato che andava staccato con un cucchiaio di legno. La produzione fu di tipo manuale fino all’inizio dell’800 ma, come si è visto nella clip, il gelato iniziò poi a essere prodotto tramite apparecchi a manovella nei quali il movimento rotatorio del contenitore interno permetteva la formazione di gelato più fine e soffice. Uno dei primi apparecchi fu realizzato in America nel 1840. Bisogna attendere i primi anni del ‘900 per l’introduzione del motore elettrico e la fine degli anni ’20 per i primi apparecchi a spatolazione automatica.

Fonti:
http://www.ilgelatoartigianale.info
http://www.csgonline.it
http://whatscookingamerica.net

Buon Natale e Buone Feste

Un piccolo regalo di Natale per voi... Tratto da "Natale a Sweetwater", decimo episodio della seconda stagione.

Trailer di "W."

Su YouTube potrete trovare il trailer di "W.", il nuovo film di Oliver Stone il cui protagonista è il nostro tanto amato Josh Brolin.

"Teaspoon presents..." - Il Baseball

Teaspoon si è sempre dimostrato un uomo con una grande esperienza di vita e molto attento alle novità del suo tempo. Novità che non ha mai mancato di far conoscere ai giovani Riders.
Ecco la prima, il baseball, lo sport che si diffonderà prepotentemente negli States soprattutto dopo la fine della Guerra Civile, ma che, come ci dimostra per l'appunto il nostro Teaspoon, già prima del 1861 faceva divertire gli Stati dell'Unione.



A presto con un nuovo episodio della rubrica "Teaspoon presents..." ;)

Shark in Venice!

Stephen Baldwin sarà protagonista del film "Shark in Venice", le cui riprese sono terminate di recente.
Come avrete già capito dal titolo, nel film Venezia sarà
attaccata dagli squali... anche se nella realtà la pellicola è stata girata in Bulgaria!
Accanto a Stephen ci sarà Vanessa Johansson, sorella maggiore di Scarlett.

Video - Jimmy & Lou

Carinissima clip tratta dall'episodio "Taglia per l'innocente" ("Blood Money") della seconda stagione. Su YouTube già c'era, ma non in italiano e di qualità scarsa. Quindi...


Commenti!!

Video - Il primo bacio

Una piccolissima clip che vi farà sicuramente molto piacere... Cliccate qui.
Buon weekend "lungo" a tutti. Ciao!

Brett Cullin

Che season finale quella di Lost... lo definirei un "finale col botto"! Chi segue la serie può capire...

Perché parlo di Lost? Arrivo al punto... Perché in questa magnifica serie ha partecipato anche uno dei protagonisti di The Young Riders, ovvero Brett Cullen, l'attore che nella prima stagione ha intepretato il ruolo di Sam Cain. Gli anni passano, ma da quanto ho potuto osservare, mi pare che il nostro caro sceriffo si mantenga ancora in bella forma!
In Lost è stato Goodwin Stanhope, uno degli Altri, e ha partecipato a quattro episodi.

E ora cosa sta facendo? Da quanto ho appreso tramite IMDb, Brett ha appena finito di girare The Burning Plain (le cui protagoniste sono Kim Bansinger e Charlize Thero
n), un film in uscita probabilmente nel 2009. Inoltre sarà uno dei protagonisti di Reunion, attualmente in post-produzione: il film racconta di un gruppo di amici, membri di una società segreta di Yale, che si incontrano dopo tanti anni dalla laurea. Su filmcatcher.com c'è una sezione dedicata al making of del film, dove ci sono anche dei video dedicati al cast.

I Ragazzi della Prateria - Pilot

Ecco per tutti/e voi una piccola clip tratta dal primo episodio, nella quale vengono presentati i protagonisti. Buona visione!

La trasformazione di Josh

Tra i Riders, l'attore più "attivo" è senza dubbio Josh Brolin (il nostro tanto amato Jimmy!).
Come molti sapranno, Josh vestirà i panni del presidente degli Stati Uniti George W. Bush nel prossimo film di Oliver Stone, in uscita nelle sale americane a ottobre.
Il 7 maggio scorso, su www.ew.com, è stato pubblicato un lungo articolo sul film, First Look: "W." Oliver Stone's Bush Biopic,
con tanto di foto (che vi ripropongo qui accanto) della strabiliante trasformazione che subirà Josh per l'occasione.

Da rimanere a bocca aperta, vero??

Perché un blog

Questo blog è interamente dedicato alla serie tv "The Young Riders", giunta in Italia a inizio anni '90 con il titolo "I Ragazzi della Prateria".
L'intenzione è innanzitutto celebrare la bellezza e l'accuratezza di questo telefilm, ma anche provare a creare un punto di riferimento fisso per tutti coloro che continuano ad apprezzarlo da oltre 15 anni ormai! Uno spazio virtuale insomma in cui discutere degli episodi, delle problematiche sollevate, dei personaggi e dell'attività passata e recente degli attori dello show.

Se gli impegni me lo consentono, spero di portare avanti questo "lavoro" in modo costante. Ma è importante soprattutto che ci siate tutti/e voi fan a supportarmi!
Non lasciamo nel dimenticatoio questo piccolo gioiello della tv!

Ciao a tutti/e. A presto!